Come vestirsi

“Oggi cosa indosso?” Quante volte vi sarete poste questa domanda! Alcune donne sembrano avere un gusto innato nello scegliere i vestiti ma non è così, semplicemente sono state educate da tv e riviste, alla moda, allo stile e a seguire le tendenze. Per chi non ha ricevuto questa “educazione” ecco alcuni suggerimenti su come vestirsi in modo adeguato per ogni occasione.
E’ difficile capire come vestirsi perché ogni occasione può essere caratterizzata dai suoi abiti. C’è chi vive i vestiti come una moda, e chi li vive come un’estensione del proprio ego, di solito queste persone nel loro armadio hanno le maglie per gli esami, le giacche per i colloqui e gli abiti per gli appuntamenti. Mettendo da parte questo modo di vestire un po’ scaramantico, per capire come vestirsi possiamo fare delle distinzioni molto pratiche.
In primis bisogna capire che esistono abiti da giorno, abiti da sera.
Vestirsi bene
significa operare abbinamenti giusti, sia in colore che in stile.
Vestirsi bene significa scegliere abiti in base alle nostre caratteristiche, le nostre forme.
Un buon abbigliamento comprende accessori come occhiali, borse, cinteure, pochette…
Vestire bene significa curare il proprio abbigliamento a partire dai dettagli, compresi orecchini e orologi!

Come vestirsi in ufficio
In ufficio, in aula o in altri luoghi di lavoro, anche qui è possibile vestire con stile. A lavoro, una donna non ha bisogno di essere sciatta o trascurata. Certo non si può indossare un completo da sera ma si può fare ugualmente un’ottima impressione. Per l’ufficio, l’ideale consiste in un abbigliamento classico per le donne più mature o casual per tutte l’età, un esempio? Un cardigan in tinta unita indossato su dei jeans scuri. Senza dimenticare una cintura in pelle, stivaletti col tacco e una borsa slouchy, di quelle pratiche e comode. In estate, a lavoro, il cardigan può essere sostituito con una camicia o con una polo, si tratta di evergreen della moda.

Come vestirsi, di giorno e di sera. Sapete che regole per l’abbigliamento sono previste anche nel bon ton?
Iniziamo dagli accessori: perle per il giorno, mentre rubini e diamanti per la sera.
I colori degli abiti da giorno possono essere più neutri, talvolta anche pastello. Inoltre gli abiti da giorno sono più corti di quelli da sera. Per il giorno, il bon ton prevede, tra gli accessori, anche dei cappellini per colazioni, tè e altri eventi mondani. I cappelli non sono previsti di sera.
Per quanto riguarda il soprabito, il cappotto va sugli abiti da giorno e da sera corti, per gli abiti da sera lunghi è meglio una mantella.

Come vestirsi, gli evergreen.
Esistono abiti irrinunciabili, che si adattano perfettamente sia per eventi mondani di giorno che di sera. Si tratta di veri capisaldi su cui si può investire tranquillamente. Tra questi vediamo:
-jeans, classici, leggermente elasticizzati ma non scoloriti o stracciati! Sono perfetti di sera e di giorno e possono diventare sia “eleganti” che sportivi, in base agli accessori e al resto dell’abbigliamento.
-Camice bianche, classiche, sagomate, taglio maschile… non c’è limite.
-Dolcevita nero in cashmere.
-Golf e il già citato cardigan, meglio se in seta o chasmere in beige o colori pastello per il giorno.
-Giacche da portare soprattutto sui jeans

Come vestirsi, consigli pratici.
-Sfogliate riviste di moda, osservate le immagini e ispiratevi per i vostri acquisti.
-Prendete un modello: se nel mondo dello spettacolo vi è una donna di classe che vi piace molto, ispiratevi ai suoi completi per arricchire il vostro armadio. Ancora meglio se la star in questione ha una corporatura simile alla vostra. Non deve trattarsi necessariamente di una star del cinema o della musica, oggi la mia icona della moda è Katy Parry ma per un lungo periodo è stata Lady Diana. Una mia amica si ispira da sempre a Charlotte di Monaco e i suoi abiti da sera sono impareggiabili.
-Gli abiti da vetrina. Acquistate completi da vetrina. La gran parte di botique espone completi in vetrina ben studiati, fate fare agli altri la fatica e voi limitatevi a raccogliere i frutti.