Evade ma fa troppo freddo e torna in prigione


Il freddo polare che ha colpito gli Stati Uniti in questi giorni hanno anche spento i sogni di libertà di Robert Vick, un detenuto americano che stava scontando una pena in un carcere del Kentucky  per rapina. L’uomo è riuscito a evadere, ma la sua fuga però è durata solo poche ore. Le temperature che sfioravano i -30 gradi hanno convinto Vick, che aveva con sé solo gli abiti con cui era fuggito, a tornare in prigione.