Guinness: il cane più brutto del mondo


Che sia brutto è un dato oggettivo e non lo si può proprio negare. Ma grazie alla sua bruttezza Peanut è stato incoronato il cane più brutto del mondo. La sua padrona assicura che ha un carattere adorabile : “Gli voglio un gran bene. Capisco che è brutto, ma io lo trovo bello“. Ventinove cani giunti da tutta l’America si sono contesi il premio di 1500 dollari e la coppa di campione di bruttezza. E Peanut, pur con i suoi occhi senza sopracciglia e i suoi denti sporgenti se lo è aggiudicato. Gli organizzatori del concorso dicono che la gara non è nata per il desiderio di prendere in giro i cani brutti, ma per festeggiarli: “Anche loro meritano di essere celebrati, non solo i cani con un perfetto pedigree“.