La patata bollita produce energia


Secondo la Hebrew University di Gerusalemme, una batteria elettrica a base di patate bollite potrebbe fornire una fonte di energia elettrica a basso costo nei paesi in via di sviluppo. La pila “a patate” genera un’energia da 5 a 50 volte più economica rispetto alle batterie disponibili in commercio e può sostituire le pile da 1,5 Volt con un costo 50 inferiore. I ricercatori hanno scoperto che, bollendo la patata prima di usarla in elettrolisi, l’energia elettrica prodotta è fino a 10 volte superiore rispetto a quella derivante da una patata cruda e, inoltre, consente al generatore di corrente di rimanere attivo per giorni e addirittura settimane.