L’uomo camaleonte


Liu Bolin è soprannominato l’uomo-camaleonte. Questo giovane creativo di Pechino, infatti, usa il suo corpo come una tela, fondendosi con l’ambiente che lo circona. In questo modo sparisce all’occhio dell’osservatore poco attento. La sua idea è quella di unire il body painting al mimetismo. Infatti a volte sembra un fantasma, altre volte un effetto di un programma di fotoritocco. In realtà è solo arte impressionata sugli abiti e sulla persona dello stesso artista. Liu interpreta il mondo a modo suo, dipingendsi corpo come se fosse una vera e propria tela, raffigurando lo sfondo in cui si trova. Si mimetizza in luoghi pubblici, dipingendo i suoi vestiti in modo da integrarsi perfettamente nell’ambiente.