Come curare la rinite allergica

Sono molti gli individui che soffrono di rinite allergica e sono pertanto costretti  a convivere con fastidiosi  sintomi  quali starnuti continui, naso rosso e gonfio, occhi che lacrimano e prudono e naso che gocciola, fino  a complicazioni respiratorie serie ed asma, per fortuna spesso si tratta di casi episodici dovuti  ai cambiamenti stagionale e molto  spesso vengono prescritti degli  appositi  farmaci antistaminici, non privi di effetti collaterali. E’ possibile difendersi però  anche in maniera naturale, allora vediamo come curare la rinite allergica:

  • Se ne  avete già sofferto in passato fate in modo di  avere sempre in casa la soluzione salina, il macerato glicerico o capsule di ribes nigrum.
  • La cosa più importante da fare è capire cosa ha scatenato la rinite allergica, facendo apposite visite mediche in modo da poter evitare il contatto con cosa scatena la nostra allergia ( per quanto possibile) e curarsi  al meglio.
  • Esistono molti  alimenti da considerarsi allergizzanti e  quindi da evitare se si è già di norma dei soggetti allergici come  ad esempio i pomodori, il cioccolato, i molluschi e la frutta secca.
  • Se ormai la rinite allergica si è già manifestata allora dovrete cercare  almeno di lenirne i fastidiosi sintomi che comporta, fate quindi ripetuti lavaggi nasali con la soluzione salina e bevete molta  acqua per fluidificare il più possibile i muchi.
  • Un altro accorgimento fondamentale è alimentarsi bene, consumando grosse porzioni di frutta e verdura per rafforzare il sistema immunitario.
  • Se già sapete di esser soggetti allergici e che la stagione che vi arreca fastidi si sta  avvicinando,  a scopo preventivo potreste comprare in erboristeria il ribes nigrum, da diluire in acqua, in quanto questo  agisce come  antistaminico naturale ed antinfiammatorio.
  • Anche la rosa canina ( assunta in gocce la sera) può aiutare l’ organismo a prepararsi  al meglio.