Come trarre benefici dai semi di lino

 L’  ambiente ci offre tantissimi prodotti, alcuni  largamente utilizzati, come frutta e verdura, altri sconosciuti  ai più, ma che  si rivelano vere e proprie miniere i proprietà benefiche e curative per il nostro organismo, in particolare vediamo come trarre benefici dai semi  di lino:

 questi semi provengono da una pianta (Linum usitatissimum) coltivata e apprezzata soprattutto Egitto e in Etiopia per le innumerevoli proprietà benefiche e gli utilizzi che offre  questa pianta. Si possono ricavare tessuti, medicine, reti per pescatori, impregnanti per vernici, prodotti per capelli, saponi ecc.. I semi  di  questa pianta sono minuti e di colore bruno, molto utilizzati per preparare l’ olio e il gel  di semi di lino per i capelli, infatti questi applicati sui capelli, li nutrono, li rinforzano e li districano, lasciandoli anche in piega ( molte persone  ad  esempio  sfruttando tale proprietà lo  sostituiscono all’ uso dei comuni gel per capelli in commercio). Oltre  ai benefici estetici questi  semi  sono veri alleati della salute essendo infatti ricchi di fibre, sali minerali ( fosforo, magnesio, manganese e rame) vitamine ( del gruppo B) ed acidi grassi ( Omega 3 e Omega 6),  sono validi alleati per il benessere della struttura ossea, aiutando  a contrastare l’ osteoporosi ed i dolori reumatici, favoriscono una corretta ed efficiente circolazione sanguigna,  agendo contro il colesterolo dannoso, evitando  quindi l’ insorgere di patologie come l’ ipertensione.

Non trascurabili sono anche le proprietà antiossidanti ed  anticancerogene, molto utili pertanto nella prevenzione dell’ insorgere dei tumori e per contrastare l’ invecchiamento dell’ organismo. Da annoverarsi anche le proprietà antibatteriche ed antinfiammatorie, non di rado infatti vengono utilizzati nella cura dell’ herpes labiale,  di infiammazioni intestinali e delle mucose.   I semi di lino triturati, se assunti con regolarità sono validi integratori  naturali, amici della salute,  utili a contrastare problemi di  stitichezza e dolori addominali, ascessi ed emorroidi, a rinforzare l’ apparato urinario ( combattendo  anche problemi come la cistite). Infine se ne consiglia l’  assunzione alle donne in gravidanza in quanto i semi di lino favoriscono la formazione della corteccia celebrale del bambino.