come annullare un ordine

Gli acquisti fatti tramite siti e-commerce sono molto comodi e per questo si sono diffusi moltissimo e in tempi molto brevi. Ormai tutti almeno una volta hanno acquistato online qualcosa che gli serviva e tantissime persone ormai preferiscono questo tipo di vendita a quella classica vis a vis.

Le politiche di garanzia e i feedback rilasciati dagli acquirenti hanno reso questi scambi sicuri e per lo più affidabili. Il problema può sorgere solo quando vogliamo annullare un ordine. In questo caso le politiche di restituzione e annullamento sono differenti a seconda dell’azienda con la quale si conclude la vendita.

La prima cosa da verificare è se l’acquisto è stato fatto attraverso e-commerce di vendita diretta (un esempio molto noto è Amazon). In questo caso le politiche di annullamento dell’ordine son quelle dettate da Amazon e non dall’azienda che produce e distribuisce il prodotto che avete acquistato.

Un altro sito molto noto è ebay che però fa da intermediario, possiamo di dire da vetrina per i singoli venditori e quindi non ha una politica di annullamento unica.

In ogni caso la possibilità o meno di annullamento dell’ordine eseguito deve essere specificata e con essa anche le modalità quindi dovrete prestare attenzione a leggere attentamente i dettagli dell’acquisto prima di confermare l’ordine se non volete incorrere in spiacevoli problemi.

In ogni caso verificate se nella mail di conferma dell’avvenuto ordine è presente un link o un riferimento alla procedura di annullamento e nel caso seguite le indicazioni che vi vengono fornite. In alternativa contattate a mezzo mail o numero verde l’azienda e chiedete di annullare l’ordine. Cercate di fare il tutto prima che il pacco vi arrivi a casa. Infine se l’annullamento non è previsto nelle politiche d’acquisto dell’azienda avete ancora un tentativo da fare ossia rivolgervi alla banca presso la quale avete la carta di credito e chiedere la restituzione del pagamento. Di solito questa tecnica funziona.