come combattere la stanchezza surrenale

Le ghiandole surrenali sono ghiandole endocrine che producono una varietà di ormoni essenziali, tra cui l’adrenalina e steroidi. Quando c’è una produzione inadeguata di uno o più di questi ormoni, può verificarsi un affaticamento. Oltre a sentirsi affaticati, altri segni e sintomi di insufficienza surrenale sono dolore corporeo, perdita di peso inspiegabile, bassa pressione sanguigna, mancanza di sonno,  irritabilità, problemi digestivi e scolorimento cutaneo. La stanchezza surrenale può essere diagnosticata mediante le  analisi del sangue e test di stimolazione specifici che possono mostrare livelli inadeguati di ormoni surrenali. Per fortuna, oltre alle adeguate cure, ci sono semplici rimedi domestici e stili di vita che possono aiutare. Vediamo insieme nel dettaglio allora come combattere  la stanchezza surrenale:

 

diverse vitamine del gruppo B hanno un ruolo importante nel metabolismo delle cellule per mantenere elevato il livello di energia. La vitamina B5 aiuta a produrre il coenzima A, che aiuta la respirazione cellulare e la scomposizione  dei grassi, proteine ​​e carboidrati. La vitamina B6 aiuta a creare ormoni surrenali, mentre B12 aiuta la produzione di energia, la riparazione delle cellule e la manutenzione delle cellule del sangue. Quindi per aumentare i livelli di energia e alleviare l’affaticamento surrenale è importante introdurre  queste vitamine, con l’ alimentazione o con integratori. La radice di liquirizia è una delle migliori per la regolazione dei livelli di cortisolo  e  stress. Oltre a stimolare la produzione di ormoni, aiuta anche a mantenere i livelli di energia e aumenta la resistenza fisica. L’ olio di cocco  è un grasso equilibrato che può aiutare a combattere la fatica surrenale  e a mantenere il livello energetico elevato. I grassi sani, in particolare i trigliceridi a media catena  contenuti nell’ olio di cocco vengono digeriti facilmente e utilizzati come una forma di energia diretta.