Come fare lo zenzero candito


Avrete sicuramente visto almeno una volta nella vita lo zucchero candito: sono quelle caramelle gommose dal colore ambrato che vendono soprattutto i negozi biologici. Per realizzarle, ecco una semplice e veloce ricetta.

Gli ingredienti per lo zenzero candito
Passiamo subito a vedere la lista di ingredienti che dovremo utilizzare per fare il nostro zenzero candito. Prima di tutto, l’ingrediente principale, ovvero lo zenzero: procuratevi all’incirca 500 g di zenzero fresco, sbucciato; per candire qualcosa serve, ovviamente, lo zucchero, procuratevene 500 g; infine, serviranno almeno 1,5-2 litri d’acqua. Un consiglio: se volete usare meno zenzero, utilizzate lo stesso peso di zucchero, ad esempio se volete usare 300 grammi di zenzero, usatene 300 di zucchero per candirlo.

La preparazione
Vediamo adesso il procedimento per preparare lo zenzero candito in poche mosse. Come prima cosa pulite per bene lo zenzero sbucciato e tagliatelo in fettine sottili o in cubetti e fatelo bollire per circa 30 minuti o finché non si sarà del tutto ammorbidito. Scolatelo e mettetelo nuovamente nella pentola, con altra acqua che stavolta non lo coprirà del tutto. Aggiungete quindi lo zucchero e lasciate cuocere il tutto finché l’acqua non sarà completamente evaporata (potrebbero volerci tanto 20 minuti, quanto volercene 30). A questo punto scolate lo sciroppo che si sarà formato e lasciate riposare un’oretta lo zenzero. Una volta passato questo lasso di tempo, scolate in un piatto con carta forno.

Come conservare lo zenzero caramellato
Per conservare questa leccornia basterà chiuderla in un sacchetto salvafreschezza per portarla sempre con noi. Lo zenzero caramellato, infatti, è uno snack energizzante e molto saporito: specialmente nei periodi di stress o se ci sentiamo spossati e affaticati, un pezzetto di zenzero può aiutarci a riprendere le forze e ad affrontare al meglio il resto della giornata.