Come togliere la tinta dalla pelle

Come togliere tinta dalla pelle

Come togliere tinta dalla pelle

  • Rimuovere tempestivamente i residui di tinta
  • Prendere un batuffolo di cotone
  • Bagnare il batuffolo nel detergente per il viso
  • Strofinare sulla macchia
  • Usare l’olio d’oliva
  • Metterne qualche goccia sul dischetto struccante
  • Passarlo sulla macchia

Sono molte le donne e gli uomini che ricorrono alla tintura, per nascondere i capelli bianchi o semplicemente per cambiare look. La tinta può essere effettuata comodamente dal parrucchiere o, come in molti preferiscono, anche a casa, in questo modo infatti si potranno anche risparmiare dei soldi.

L’unico svantaggio consiste nel fatto che, mentre dal parrucchiere prima di eseguire una tinta ci viene applicata una crema all’attaccatura dei capelli ed una mantellina, in casa la tinta viene applicata in maniera più spartana e pertanto il rischio di macchiarsi la pelle e non solo con la tintura, aumenta drasticamente.

Se malauguratamente la nostra pelle dovesse macchiarsi con la tintura per capelli, dopo sarà difficile rimuoverne le macchie, inoltre tale operazione potrebbe risultare un po’ traumatica per la pelle, che rischia arrossamenti e vere e proprie irritazioni.

Se vi siete dunque macchiate mentre provavate come fare la tinta è opportuno procedere con cognizione di causa e delicatezza, vediamo insieme allora, come togliere la tinta dalla pelle.

Come togliere la tinta dalla pelle del viso

Se vi macchiate con la tinta per capelli, cercate di intervenire il più velocemente possibile. Più tempo passa, infatti,  e la macchia si secca, più sarà complicato rimuoverla.

Prendete un batuffolo di cotone, va bene anche un dischetto struccante e bagnatelo o con un detergente delicato per la pelle oppure con lo struccante vero e proprio, quindi passatelo sulla macchia strofinando leggermente. La macchia di tinta dovrebbe andar via senza che la pelle si irriti.

Si può utilizzare anche l’olio d’oliva, che è molto delicato e nutriente per la pelle. Sempre con ingredienti trovati in casa, potete provare con il latte. Persino il dentifricio è un ottimo alleato in questi casi, potrete passarne direttamente con il dito una piccola quantità sulla macchia per liberarsene.

Se vi siete macchiati la pelle in un punto meno sensibile, come ad esempio un braccio, può essere utile una leggera esfoliazione grazie alla miscela in parti uguali di bicarbonato e sapone liquido, da sfregare sulla parte interessata.

Come togliere la tinta dalle mani e dalle unghie

Anche mani e unghie restano spesso vittime della tinta per capelli, se non stiamo attente. Come si può rimuovere questo tipo di macchie? Per il viso abbiamo usato prodotti molto delicati, in questo caso vi proponiamo di utilizzare l’acetone, quello classico che si usa per togliere lo smalto, e uno spazzolino che vi aiuterà a rimuovere le tracce di smalto sotto le unghie.

Se l’avete a disposizione potete provare anche con l’acqua ossigenata, che molto probabilmente si rivelerà altrettanto efficace. Se siete in cerca di rimedi della nonna, provate invece con il limone, eventualmente mischiandolo anche con lo zucchero e il miele per un’azione simile a quella dello scrub.

Come togliere la tinta nera

La tinta nera può essere particolarmente ostica da rimuovere, per questo, se non si trova nella zona del viso, ma magari su un braccio o su una mano, vi consigliamo di provare a toglierla con del bicarbonato. Si può mescolare con l’acqua, oppure lo si può mescolare con del latte: l’importante è creare una pasta simile allo scrub che consenta di rimuovere ogni sporcizia e traccia di tinta nera.

Proteggere la cute prima della tinta

Per evitare problemi di macchie e dover quindi correre ai ripari per togliere le tracce e i residui di tinta, è bene proteggere la pelle del viso e in particolare la zona vicina all’attaccatura dei capelli. Per fortuna il metodo per presevare la cute dalla tinta è estremamente semplice: stendente uno spesso strato di crema nella striscia di pelle vicina all’attaccatura dei capelli. Va benissimo una crema ricca e grassa, anzi è anche meglio. Potete anche usare della vasellina.

Come togliere le macchie di tinta per capelli dai vestiti

Facendosi la tinta si rischia di macchiare anche i vestiti, come si può pulirli? Proprio come con la pelle, è necessario agire con grande prontezza e non attendere che la macchia si asciughi prima di tentare di rimuoverla. Tentate di portare via quanta più tinta potete, prendere un panno umido e insistere nel tentativo di togliere ulteriori tracce della macchia. A questo punto conviene ricorrere a un buono smacchiatore.

Se una macchia di tinta è scura, potete provare anche con acqua e bicarbonato, se è chiara dovrebbe bastare il succo di limone. Nel primo caso dovrete prima strofinare bene con questa pastella e quindi lasciare in ammollo per almeno 8 ore con 3 cucchiai di bicarbonato il capo macchiato in acqua. Per le macchie che virano sui toni del rosso impiegate invece l’aceto di mele, usandolo come uno smacchiatore e facendolo agire per circa 1 ora e mezza.