come trattare le punture d’ insetto naturalmente

Prima di andare in campeggio  o comunque  se intendi passare del tempo all’ aria  aperta, prova a aumentare il consumo di vitamina B1 per una o due settimane. Si pensa che la tiamina della  vitamina B1 produca un odore corporeo che respinge gli insetti , in particolare le odiate zanzare. Quando però il danno è fatto  e gli insetti ci hanno già punto, come  fare?  Scopriamo insieme  come trattare le punture  d’ insetto naturalmente:
La calendula contiene proprietà lenitive che aiuteranno a guarire la maggior parte delle punture d’ insetto. Ha anche una miriade di altri usi ed è un’ottima aggiunta a qualsiasi kit di pronto soccorso naturale. Portate sempre  con voi  quindi, dell’ olio di calendula. Molto  utile a trattare le fastidiose punture  di insetto, sono le cipolle. Quindi tagliare una cipolla e strofinare il lato con più succo sopra l’area interessata. Per un morso più grave o doloroso, poggiare un pezzo di cipolla sopra la zona e lasciarlo in posa, fissandolo  con una piccola fasciatura. Questo rimedio è molto efficace in caso di  dolore e il gonfiore di morsi e punture da insetti come le vespe, le api, le formiche, i ragni e le zanzare. Per ridurre il prurito e il gonfiore delle punture, tagliare uno spicchio di aglio e strofinare l’area interessata. Anche gli oli essenziali possono venire in nostro aiuto, in particolare quello di  lavanda e di camomilla   sono ottimi per la cura della pelle, grazie alle loro proprietà infatti, hanno effetti lenitivi sulla pelle. Ci sono molti altri oli essenziali come l’eucalipto, il basilico, il limone e il tea tree che funzionano benissimo, mescolati o da  soli, per ridurre l’infiammazione da punture.
Vi  stupirete  anche di  come basterà semplicemente mescolare bicarbonato e l’acqua, fino a creare una miscela pastosa e applicare  sulla  zona interessata, per trarne  sollievo  immediatamente!